Seleziona una pagina

Quando il bouquet è alternativo

Certo, le rose sono classiche, le peonie romantiche, i girasoli allegri. Ma se il bouquet fosse alternativo? Vediamo insieme esempi e curiosità su uno dei simboli delle nozze.

Come nasce il bouquet

Innanzi tutto, quella del bouquet è una tradizione molto antica, che risale addirittura all’epoca pre-romana. I fiori e le piante, oltre alla loro funzione più estetica, in origine stavano a simboleggiare fecondità e prosperità, doti che si ricercavano sicuramente in una sposa. Per tale ragione, più che fiori si utilizzavano piante più evocative, come qualche ramoscello di mirto.

I fiori sono stati introdotti con le invasioni arabe del ‘400, che esportarono l’usanza di adornare il capo con piccole corone di fiori bianchi, come segno di purezza. Da lì le coroncine si sono trasformate in piccoli mazzi di fiori, che poi sono diventati sempre più grandi e importanti, fino a prendere la forma del bouquet che oggi siamo abituati a vedere.

I bouquet meno classici

Per i matrimoni più alternativi si possono fare scelte più eccentriche, anche per il mazzo di fiori che solitamente la sposa porta con sé. Vediamo qualche esempio.

  • Fiori di seta: molto eleganti e soprattutto durevoli, i fiori di seta sono spesso delle vere e proprie opere d’arte. Spesso i bouquet realizzati con questo materiale sono adornati anche con piccoli strass o perle, a impreziosire il tutto:
Fonte: alessandracristiani.it
  • Fiori di carta: amanti degli origami, eccovi qui! I fiori di carta possono essere un’idea molto green, con un sorprendente effetto realistico. Un sapore un po’ orientaleggiante per questo bouquet da conservare nel tempo:
Fonte: Myorigami.eu
  • Fiori di… Lego: appassionati di mattoncini e presto sposi? Da qualche tempo la nota casa danese ha realizzato delle costruzioni a forma di fiore! Di sicura ispirazione per quegli sposi che si sentono ancora un po’ fanciulli (o che amano stare svegli fino a tarda notte per giocare con i lego, ammettiamolo):
  • Chupa Chups: Ebbene sì, i noti lecca-lecca sono esistono anche in versione “mazzo”. Un’idea interessante per gli sposi più pop:
  • Cerchio: i fiori freschi possono anche essere montati su strutture più inusuali oltre a essere radunati nel più classico mazzo, come nell’esempio del cerchio, da portare in mano oppure al braccio, come fosse una borsa. Un’idea originale per chi ama i fiori freschi ma desidera una composizione più originale.

E tu, di che bouquet sei?