Seleziona una pagina

Coordinato grafico… WHAT?

Si tratta di un’espressione ben nota agli addetti ai lavori, ma spesso meno alla coppia di futuri sposi. Vediamo insieme di che si tratta, da cosa è composto e perché è così importante averne uno.

Che cos’è

Coordinato grafico, di matrimonio, suite grafica, etc. Ci sono diversi modi di chiamare la stessa cosa, vale a dire l’insieme degli elementi grafici che faranno da fil rouge a tutto l’evento. Si tratta, dunque, della definizione dello stile, delle forme, dei colori da richiamare nei vari materiali a supporto.

All’atto pratico, si tratta di una sorta di piccolo manuale che solitamente definisce:

  • la palette, ovvero i colori primari e secondari che la coppia predilige per il proprio giorno. Di solito se ne selezionano un paio come colori protagonisti del tema e altri due o tre come colori secondari, che potrebbero essere utilizzati per particolari meno evidenti, ma comunque utili. Va da sé che i colori, visti insieme, pur non essendo necessariamente nella stessa tonalità, dovrebbero accordarsi in modo armonico.
  • i caratteri: per l’evento nozze è necessario stampare diversi materiali; sarebbe davvero una gran confusione se non si settassero dei font coordinati. Anche in questo caso, solitamente si sceglie un carattere principale e uno secondario. 
  • gli elementi grafici: possono essere simboli, icone o immagini che diventano parte integrante del tema, come cuori, stelle, frutti, fiori e – perché no – una o più emoticon.

Ma come si costruisce?

Certamente non esistono coordinati giusti o sbagliati, esistono coordinati coerenti con i gusti degli sposi e con il tipo di evento che vorranno organizzare. Un piccolo esempio: se gli sposi hanno un animo rock e vogliono che il proprio giorno rifletta questa loro inclinazione, difficilmente questo sarà tradotto con una palette pastello e font in corsivo aggraziato. Sarebbe più appropriata una palette decisa, con colori scuri o tendenzialmente saturi e vivaci, con un carattere altrettanto… “di carattere”. 

La somma di tutti i materiali – tendenzialmente cartacei –  che possono scaturire dal coordinato grafico non è sempre uguale per tutti, perché dipende dal tipo di evento, dalla location e dal mood che gli sposi sceglieranno di adottare. In linea di principio, tuttavia, possiamo dire che la stationery delle nozze può comprendere:

  • Le partecipazioni, che a loro volta possono includere un Save The Date e le indicazioni per la lista nozze
  • Il libretto per la cerimonia, che sia in chiesa oppure presso il municipio o ancora in un’altra location
  • Il menu per il ricevimento
  • Il tableau de mariage
  • Il programma delle nozze
  • I tag per i cadeaux de mariage
  • I segnaposto
  • Il guest book

Un ultimo consiglio per te: potresti avere le idee molto chiare sul tipo di ambientazione che vorresti ricreare per il tuo matrimonio, ma potrebbe essere difficile spiegare tutto questo a parole. Raccogli delle immagini di tavole, chiese, acconciature, piccoli angoli che ti sono piaciuti e mostralo al flower designer che hai scelto: così sarà più semplice per tutti!

Sai che possiamo sviluppare il tuo coordinato grafico?

e scopri come!